giovedì 11 ottobre 2007

7 giorni 7




Ciao Blog,



come stai? Si lo so in questi ultimi giorni ti ho trascurato ma non fare il permaloso, sai che ho poco tempo da dedicarti in questo periodo...


Allora ci sono un sacco di cose da raccontare che, come al solito, butterò dentro così alla rinfusa e non in ordine di importanza ma proprio per come mi vengono in mente e non avrò modo di sviluppare come vorrei!!!
Ci vorrebbe un post per ognuna delle cose che devo scrivere....dai si parte:

- Avvocato
- Vendita casa
- Acquisto casa
- Rumianca e co.
- Chris e Anto


AVVOCATO
Martedì siamo andati da Barbara per mettere a punto la bozza per l'istanza.
Ci siamo rimasti una cifra di tempo proprio perchè secondo tutti e tre questo è il momento di mettere insieme le idee come si deve onde evitare in futuro di pagarne le conseguenze...
Non scendo nel dettaglio di quello che ci siamo detti.
Siamo fortunati ad avere una persona (amica) come Barbara che ci segue in questa fase delicata della ns vita. Ci parliamo apertamente, ci consiglia, ci indica le soluzioni migliori, ci chiede cosa ne pensiamo...onestamente fa un po' strano prorpio perchè siamo amici.
Quando siamo da lei si crea una situazione (ovviamente) strana. Un anno fa mangiavamo castagne (con lei in tenuta ginnica) davanti ad un camino spettacolare di 2 metri di larghezza ed ora parliamo di giudici e tribunali (con lei in tailleur elegantissimo e scarpa con il tacco). Strana la vita. Strana per definizione ma ugualmente sempre e comunque bella. COn lei però tutto è più semplice, mi immagino come sarebbe stato squallido farlo con un avvoltoio disinteressato pronto solo a ricevere la sua parcella fottendosene del fatto che davanti a se ha due persone che vivono inevitabilmente un momento storico 'difficile'. Con lei non è così, martedì ad un certo punto ho girato il discorso sull'argomento soldi (in precedenza non ne avevamo parlato) e lei ha testualmente detto:" non c'è problema, non voglio nulla. Siete amici, non dico che lo faccio volentieri...ma...."
A quel punto Eleonora è scoppiata in lacrime e anche a Barbara sono venuti gli occhi rossi rossi. Brutta situazione, io ho cercato di mantenere il mio aplomb (si scrive così?) anche se è stata dura. Probabilmente anche una mia lacrima serebbe stata giustificata...

In ogni caso è andata.

Ora il prossimo passo è raccogliere tutti i documenti e darli a lei che li consegnerà a chi di dovere. Ci rivediamo con l'anno nuovo...
Ah, ci siamo fatti fare anche un preliminare di compravendita della ns casa perchè...l'abbiamo venduta!



VENDITA CASA

Anche questo passo è stato durissimo.

Vendere quella casa, cercata, voluta, progettata, curata, arredata, coccolata e vissuta come volemvamo noi è stato difficle.
Ho sempre pensato a quell'appartamento come una casa (semi, nella vita non si sa mai) definitiva. D'altronde nella situazione in cui ci troviamo era onestamente l'unica via percorribile per andare avanti e creare nuovi scenari. La prima pietra per la ricostruzione di un prossimo futuro.
In realtà la vendita è stata assolutamente facilissima (fino a qui). Non avrei mai pensato di poter trovare degli acquirenti (senza passare da intermendiatori immobiliari) così rapidamente...
I fatti:
Renzo e Paola ci hanno messo in contatto con questi loro due amici che sono venuti una sera a vedere casa. La moglie di lui (Anna), si è innamorata immediatamente dell'appartamento e...si sa come vanno queste cose, quando una donna si fissa su una cosa l'uomo (below) ha poche speranze.
Effettivamente la casa piaceva anche a lui. Allora mi sono detto "spara alto, porta a casa quanto puoi". Loro hanno fatto l'errore di farmi capire che erano veramente interessati, che cercavano casa senza trovarla da tempo, che non avevano perticolari problemi economici e....zac, gli ho sparato un prezzo molto alto. Non sono un commerciale ma qualche trucchetto nel corso degli anni l'ho imparato!!
Abbiamo fissato la data del rogito entro il 30/5/08, speriamo vada tutto bene sia per loro che per noi...


ACQUISTO CASA
Scatta così la ricerca di un nuovo appartamento.
E' molto difficile visti i prezzi di Novate. Ho deciso di cercare inizialmente in quella zona, poi a seconda di quello che vedrò in giro deciderò cosa, come e quando fare.
La vedo dura anche se non ho particolarmente fretta, non mi voglio 'adattare' a tutti i costi voglio che casa mia sia casa mia in tutti i sensi. Quando entro a casa devo sentirmi bene ma soprattutto devo sentirmi a casa.
Vedremo. Però ho proprio voglia di 'sistemarmi' una casetta come dico io sperando che le mie finanze (scarse) me lo permetteranno.


RUMIANCA e Co
Venerdì scorso ho conosciuto i genitori di Alessia.
E' stato un incontro un po' fortuito (ma non troppo) e molto 'bloccante' (ma forse anche sbloccante) per me.
Diciamo che era un po' di tempo che non mi capitava di vivere un'esperienza simile...più o meno una quindicina d'anni...però penso che sia andata abbastanza bene.
A parte la prima ora dove sono rimasto incollato alla sedia e oltre a 'buonasera' e 'arrivederci' non ho detto (che magra figura) la conversazione (seeeeeeeee quale conversazione???) si è leggermente scioltà nel post cena.
Non abbiamo mangiato da loro ma Alessia mi ha concesso di respirare un po' andando a mangiare una pizza (buona). Al rientro secondo round...migliore del primo!
Comunque, nonostante tutte le premesse a mio 'sfavore', dettate dalla mia situazione personale attuale, mi hanno accolto veramente in maniera splendida: sono stati iper ospitali e cordiali ma non in maniera 'finta' come molti date le circostanze avrebbero fatto.
Mi sono sembrati essere proprio così come li ho conosciuti. Ma non avevo dubbi, tale padre tale figlia...
Quando sono arrivato Armando mi ha stretto la mano dicendomi "benvenuto".
Olga, la diù difficile sulla carta, mi ha stretto la mano con due mani.
Sono rimasto proprio piacevolmente colpito.
Tra l'altro mi sono presentato a casa loro con Giorgia. Situazione difficile ed un po' imbarazzante...ma anche questa è andata via liscia grazie all'intelligenza delle persone che mi hanno ospitato.
Alla sera Giorgia è tornata a casa, dopo aver gicato a palla nel giardino, dopo essersi arrampicata sugli alberi, dopo essersi fatta rincorrere all'infinito intorno ad una pianta, dopo aver illuminato la montagna di notte con una torcia, dopo aver fatto anche un po' la stupidina mettendomi in imbarazzo (cosa dovevo fare il papà severo o quello che si fa prendere in giro??), dopo aver chiaccherato un sacco (come al suo solito) è tornata a casa...con 2 bambole, una scatola contenente quattro lumache che Olga le ha regalato!
Che gioia!
Sono belle persone.
Stefania invece mi ha mandato un messaggio la sera tardi per sapere come era andata...carina!
La domenica invece siamo andati a mangiare castagne a casa del Nico di Premosello. Anche li cordialità e ospitalità a 1000, valori che in città sono stati persi per strada...nel vero senso della parola.
Mi piacciono queste persone della montagna, mi piacciono le genti della Val d'Ossola.


CHRIS e ANTO
Qui dovrei aprire un capitolo lunghissimo, che probabilmente non farò almeno per ora.
Ho avuto la sensazione ultimamente che i nostri rapporti si siano raffreddati. Mi dispiace. Onestamente credo di essermi sempre comportato bene con tutti o quantomeno se non l'ho fatto è sicuramente stato non intenzionalmente.
Sicuramente i nostri rapporti hanno subito le influenze e le conseguenze di tutto quello che è successo e la gestione degli stessi non era, da parte loro, assolutamente facile.
Difficile essere amici, fratelli, zii e confidenti nello stesso tempo e per le stesse persone...
Sono due brave persone a cui devo molto, non hanno mai smesso di essermi vicine nei momenti più difficili della vita. Ripenso a quando è mancato mio papà e ad un sacco di altri momenti in cui avevo bisgogno di 'calore' ed in loro l'ho trovato. Sempre.
Ora ci sentiamo poco e ci vediamo meno, ma so che torneremo a 'sentirci' come prima.
Basterà (spero) una chiacchierata, basterà aprirsi come al solito per fargli capire cosa passo, cosa penso, come mi sento in questo momento e con la nostra intelligenza e la confidenza che hanno solo le persone che crescono insieme e si conoscono da quasi vent'anni possono avere. In loro io ci conto.
In fondo sono uno dei testimoni delle loro nozze!!!
Ho passato e sto passando dei momenti veramente impegnativi, momenti in cui vengono fatte delle scelte talmente importanti le quali porteranno a delle conseguenze che si ripercuoteranno per sempre nella vita di tutti: genitori, nonni, figli, zii ecc.ecc.
Credo che in questi casi giudicare (anche se non bisognerebbe farlo mai) sia la cosa più sbagliata del mondo e spero che loro non lo stiano facendo (almeno con me).
Avrei voglia di presentargli Alessia. Vedremo.



Potrei andare avanti un bel po' ma ho già scritto tanto e sono un po' annebbiato, di sicuro tutti i discorsi che ho fatto oggi meritano un approfondimento che naturalmente e probabilmente non farò mai (quantomeno sulla carta) anche se nella mia mente è tutto abbastanza chiaro.


Ecco, questo è una parte di quello che è successo questa settimana. Ci sarebbero ancora tante ma tante di quelle cose che potrei stare a scrivere per un'altra ora almeno. Qui si passa da esami di specialità a trasmissioni televisive (sono andato alle Iene), da esami ecografici a panini al Burger King...ce n'è per tutti i gusti

Mi fermo qui. Ho provato emozioni splendide.

See you soon.

1 commento:

Anonimo ha detto...

.