domenica 31 agosto 2008

!!!


Sono tornato.

Splendido.

Domani racconto tutto.

giovedì 28 agosto 2008

Go home


Citta' del Messico 27/8/08 ore (locali) 11.20 pm
Ultima notte, domani si torna.
Ho vissuto un esperienza unica, piena, totale che rimarra' indelebile.

Impossibile riuscire a sintetizzare il racconto di questo meravigloso viaggio.

Solo a titolo di cronaca le tappe fatte e le citta' toccate:

New York
Citta' del Messico
Puerto escondido (in aereo)
Tutxla Gutierrez (12h di pullmann notturne)
Chapa de corzo
San Cristobal de las casas (taxi)
Palenque (7h di`pulmann...serali)
Playa del carmen (12h di pulmann serali in un fuori programma improvvisato all'ultimo)
Isla cozumel (traghetto)
Tulum (macchina)
Di nuovo Citta' del Messico (aereo)
Teotiuachan (pulmann)

Il tutto senza mai una virgola fuori posto, mai un accenno di sbattimento nononstante i ritardi aerei, le bettole di alberghi e il non aver prenotato nemmeno un posto per dormire.
Tutto fatto al volo, sul posto.
'Ndo cojo cojo.

Bello bello bello

lunedì 18 agosto 2008

Puerto escondido


Ore 19.30 del 17/8/08 Puerto Escondido, Hotel Casablanca

Sono in Messico

Rientrato dalla spiaggia vedo questo rottame di pc in albergo, devo scrivere qualcosa sul blog subito.
Oggi siamo arrivati a Puerto Escondido dove abbiamo trovato ad attenderci in quel areoporto pagliericcio, il cerve Mariana e suo fratello.
Quale posto migliore di questo per incontrare un amico?
Quale posto migliore di questo per iniziare a raccontare la mia vacanza?

Subito alcune impressioni: caldo torrido (ieri sera a Citta' del Messico giravo in felpa), la vita non cosa un cazzo (4 lettini e 2 ombrelloni tutto il giorno tot.100 pesos, 6 euro), il posto e' fantastico. Sembra di essere indietro di trent'anni.

il viaggio e' partito male, abbiamo perso un paio di coincidenze aeree e siamo arrivati qui con un giorno secco sulla tabella di marcia.
In compenso pero' ho trascorso una notte a New York e una a Citta' del Messico. Casini su casini ma tutti affrontati con un gran sorriso sulle labbra (anche se ci sarebbe stato da sclerare per il panico) e una buona dose di voglia di fare e divertirsi.
Mi sono divertito troppo nel misurami con le sventure che ci sono capitate fino ad ora, piu' la faccenda si complicavo piu' la cosa mi divertiva.
Incredibile
Manuela si sta rivelando una ottima compagna di avventure, disponibile, ben organizzata, pronta a tutto, senza pretese, elastica.
Una sorpresa, ma non troppo.

Non ho tempo di scrivere ne di postare foto.

Sono successe una marea di cose, tutte bellissime. Le raccontero' tutte in un unico post al mio ritorno.

Sto bene.

venerdì 15 agosto 2008

Si va


Tra 11 ore parto.
Luca e Stefano sucano Menabrea sul balcone, io sono in casa che penso a quello che vorrei scrivere ed ascolto le loro minchiate di sottofondo.
Sono agitato, eccitato, pensieroso.
La valigia (borsone) rossa(o) dei cinesi è li che mi guarda. Fa cagare, la peggior valigia che abbia mai visto.
Però è li. Immobile che mi guarda.

La Gio sta dormendo.

Che baraonda nella testa.


domenica 10 agosto 2008

Ocinu osnes - la retta via



La foto del cartello è mia.

E' quasi un mese che non scrivo anche se dentro ribollo di emozioni, sensazioni.
Potrei buttare giù un romanzo senza fermarmi un attimo.
E' passato un mese e neanche me ne sono accorto, è già quasi finita l'estate e le mie ferie devono ancora incominciare.
Quest'estate ho visto poco mare ma ho navigato in oceani piatti ed infiniti, ho scrutato cieli azzurri senza nuvole e nella notte la mia via è sempre stata illuminata da una luna grande come un sole.
Tra 5 giorni parto per il Messico, direzione Chiapas.
Inizialmente avevamo deciso di arrivare li e poi decidere cosa fare, magari prima un po' di mare e poi tanta cultura. Nelle ultime settimane invece abbiamo optato per stilare una sorta di calendario per avere un'idea di massima sull'itinerario e tracciare la direzione da seguire. Senso unico appunto.
Ci gireremo la parte sud del paese, godendoci lo spettacolo del Chiapas. Poco mare e tanta giungla, rovine Maya e tacos.

L'itinerario è questo (si vabbè più o meno):
- 15/8 MILANO-CITTA' DEL MESSICO
ore 11:15 partenza da Malpensa ed arrivo a Città del Messico (con scalo a NY dalle 14:20 alle 17:25) alle 21:40 locali.
- 16/8 CITTA' DEL MESSICO-PUERTO ESCONDIDO
ore 13:50 partenza da Città del Messico ed arrivo alle 14:50 a P.E.
Qui mi è andata di culo perchè avrei dovuto prendere un pullman alla sera del 16 e spararmi 'solo' 15h notturne per arrivare sul Pacifico ed invece ho trovato un volo interno che per la bellezza di 65 Euro mi catapulta al mare e mi risparmia il viaggetto...
A Puerto Escondido incontreremo Franco e Mariana, gli ho già detto di organizzare una cenetta in qualche ristorantino carino vista oceano....
- 17/8 PUERTO ESCONDODO
- 17/8 PUERTO ESCONDODO-TUZLA GUTIERREZ-CIAPA DE CORZO
Si entra in Chiapas, altro viaggetto in pullman di 12h notturne...
- 18/8 CANON DE SUMIDERO
- 19/8 SAN CRISTOBAL
- 20/8 SAN CRISTOBAL
- 21/8 AGUA AZUL, MISOL
- 22/8 PALENQUE
- 23/8 VILLAHERMOSA
Qui salutiamo Mariana che torna in Italia. Ciaoooooooo
- 24 OAXACA
- 25 OAXACA-MONTE ALBAN
- 26 DF (Città del Messico)
- 27 DF
- 28 CITTA' DEL MESSICO-MILANO
partenza alle 18:15 ed arrivo (con scalo a Madrid dalle 12:10 alle 15:55) alle 17:00

Ma senso unico non è solo il viaggio che abbiamo deciso di fare (e questa è la parte più importante di questo post), è anche molto molto altro.
Senso unico è la strada che si illumina davanti a me e che ora dopo ora, giorno dopo giorno, si fa sempre più chiara, nitida, diretta.
Ho iniziato un percorso ed un cammino che mi sta dando inaspettatamente tanto, tantissimo e da cui sembra impossibile sottrarsi.
La strada è tracciata, la direzione è quella, l'obbiettivo è stato identificato. Devo solo camminare, vivere e godermi tutto quello che ricevo gratuitamente dal percorso che ho intrapreso.
E' impossibile sbandare e perdere l'orientamento.
Senso unico dicevo. O anche unico senso.
Della vita.